Piattaforme trading

piattaformetrading.euPiattaforme Trading

candela doji

Come fare trading con le doji

candela doji Se già sei un trader sicuramente conoscerai le candele doji, se non lo sei e ti vuoi avvicinare al mondo del trading online devi assolutamente conoscere le candele doji. Esistono diversi tipi di candele doji ma quelle di cui Vi voglio parlare oggi sono queste. Parlare di candele giapponesi in senso assoluto serve a poco, è importante invece capire in quale contesto le troviamo, o meglio ancora, in quale pattern le troviamo. Prima di approfondire il discorso strategico su come utilizzare le candele doji volevo porre l’attenzione sul fatto che il colore della doji indicata in figura non è assolutamente importante nella strategia che andremo ad illustrare. Questo perché la linea orizzontale che si vede indica la coincidenza del livello del prezzo di apertura con il prezzo di chiusura. Quindi di base possiamo dire che una candela doji non è né rialzista e né ribassista ma può essere di inversione del trend o quanto meno di indecisione del mercato.

Come fare trading con le doji bullish

Le doji bullish non sono delle doji particolari, ma sono delle doji che sono poste alla fine di un trend ribassista e fanno pensare ad un inversione del trend e quindi ad un prosieguo rialzista.

doji strategia bullishUna volta individuata una doji alla fine di un trend ribassista come mostrato nella figura qui a sinistra dobbiamo tenerci pronti ad un inversione di trend. Non è detto che avvenga, ma quella doji posta proprio lì potrebbe essere un ottimo segnale. Dipende tutto dalla candela che segue. Se la candela che segue la doji non supera mai a ribasso il livello minimo dell’ombra della doji e va a chiudere a livello dell’ombra massima della doji o al di spora di esso allora questo può essere un segnale per assumere una posizione long e quindi investire al rialzo con stop loss di poco al di sotto dell’ombra inferiore della doji.

Se però la candela successiva alla doji va a sfondare prima il livello minimo dell’ombra inferiore allora il segnale deve essere considerato non valido. Attenzione, sia se chiude al di sotto di tale livello che se semplicemente lo supera e poi rientra per chiudere ad un livello di prezzo superiore. In figura abbiamo un classico caso di inversione di trend segnalato appunto dalla doji.

Quando uscire? Io personalmente aspetto che sia il mercato a buttarmi fuori spostando man mano gli stop loss. Il primo spostamento lo faccio sempre spostando lo SL al mio livello di acquisto in modo tale che male che vada non perdo nulla. Poi sposto lo SL in base al raggiungimento di eventuali nuove resistenze o al raggiungimento di eventuali livelli di profitto che reputo idonei e che in genere sono moltiplicatori del mio primo SL. Mi spiego meglio. Se nel mio primo SL sono disposto a perdere ad esempio 100 euro, sposterò il mio SL prima a profitto 0, poi a profitto +100 poi a +200 e così via. In questo modo se non raggiungerò ad esempio 200 euro di profitto mi sono assicurato comunque 100 euro di profitto. Così facendo se riesco ad incanalare un buon trend rialzista se non avrò guadagnato 1000 euro, sicuramente ne avrò guadagnati 900.

Come fare trading con le doji bearish

candela doji bearishIl ragionamento qui è lo stesso del caso bullish ma con direzione operativa invertita. Quindi se troverò una doji alla fine di un trend rialzista mi potrò aspettare l’inizio di un nuovo trend ribassista. Il mio ingresso short avverrà solo quando la candela successiva alla doji chiuderà al di sotto dell’ombra inferiore della doji o al massimo al suo livello minimo. Per quanto riguarda il comportamento durante il trade mi muoverò allo stesso modo di quanto detto nel caso precedente ovvero spostando il mio SL in base ai profitti maturati o ai livelli di supporto raggiunti. Anche qui se prima di chiudere ad un livello più basso dell’ombra inferiore della doji tale candela mi ha prima sfondato il livello dell’ombra superiore della doji allora tale segnale lo riterrò non più valido.

A volte può capitare che la candela successiva alla doji non superi le ombre della doji in nessuna direzione. In entrambi i casi ( bullish e bearish ) aspetterò allora la candela successiva. Se anche qui non vengono sfondate in nessuna direzione le ombre della mia doji di riferimento aspetterò la terza candela. Se alla terza candela riesco a soddisfare le condizioni di ingresso nel mercato ricercate allora apro la mia posizione altrimenti riterrò la doji di riferimento un segnale non più valido.

Questo indicato è il mio modo di operare, la strategia che io utilizzo per fare trading con le doji e non vuole essere un incitamento ad investire e né una consulenza per nessuno. Ho semplicemente indicato come mi comporto generalmente in questi casi.