Home / Forex OTC

Forex OTC

forex otc Quando si parla di Forex è buona regola parlare di Forex OTC, ovvero di Forex Over The Counter. Ma perché è bene associare al Trading Forex il termine OTC? Perché quando si fa trading online con titoli, con indici, con materie prime si ha a che fare con mercati quotati in borsa. Invece quando si fa trading sul Forex si investe in un mercato non quotato in borsa, ovvero un mercato decentralizzato. Quindi l’unico principio che regola la quotazione di un mercato OTC come il Forex è quello della domanda e dell’offerta.

Quindi i mercati OTC, incluso il Forex, rappresentano tutte quelle operazioni di compravendita che non avvengono nei circuiti borsistici.

Il termine OTC nasce da un comportamento che avevano diversi investitori di Wall Street che contrattavano dei titoli non quotati fuori al palazzo della borsa, da cui il nome.

Il Forex ha avuto un enorme successo soprattutto perché ha aperto le porte del trading online anche a piccoli investitori visto e considerato che un mercato OTC ha permesso a molti soggetti finanziari, anche abbastanza piccoli, di offrire questa possibilità con costi decisamente più ridotti e senza grosse limitazioni che fanno invece parte del mercato della borsa.

Occorre però precisare che anche se si tratta di un mercato non regolamentato, i broker che permettono di investire nel Forex devono essere regolamentati per poter offrire questo prodotto finanziario.

Se volete investire durante il periodo OTC, ovvero durante il sabato e la domenica vi consigliamo di provare la piattaforma di trading binario IQ Option

I volumi nel Forex OTC

Molti trader che fanno analisi tecnica e studiano la “Price Action” si servono dell’indicatore del volume delle contrattazioni, che ha senso nei mercati borsistici perché ci dicono esattamente quante contrattazioni sono state effettuate su ogni titolo, e quindi ci indicano se sta accadendo qualcosa di importante su quel titolo, ma nel Forex, non essendoci una stanza di compensazione dove vengono registrate tutte le contrattazioni in quanto si tratta appunto di un mercato decentralizzato, non ha senso parlare di volumi di contrattazioni. Mi spiego meglio, indubbiamente ci saranno dei volumi di contrattazione del mercato delle valute, e sono quelli registrati dai singoli broker, ma non ci sono quelli totali.

Alcuni broker permettono di visualizzare questa informazione, i volumi, ma occorre tener presente che si tratta sempre di volumi relativi, ma relativi a chi? Relativi al broker. Quindi se un broker ci fornisce un livello di volumi occorre tener presente che tale livello è quello registrato dal broker, pertanto non sapremo mai cosa sta accadendo su altri broker.

Come sempre cercate di investire sempre e solo con i migliori broker forex italiani, dove per “italiani” non intendiamo dire che hanno per forza una sede fisica in Italia ma che sono idonei per i trader italiani, ovvero dotati di autorizzazione della CONSOB.