Home / Criptovalute: trading, wallet ed exchange / Previsioni bitcoin per il 1 agosto 2017

Previsioni bitcoin per il 1 agosto 2017

previsioni bitcoin

Il giorno 1 agosto 2017 è stato programmato il primo importante upgrade per i bitcoin, data che sta spaventando moltissimi investitori i quali non sanno cosa aspettarsi.

Alcuni sono pessimisti e pronti a vendere e a chiudere le posizioni rialziste pensando che il nuovo upgrade possa penalizzare la criptovaluta, altri, gli ottimisti, invece credono che il bitcoin possa trarre solo benefici da questa operazione di upgrade. Gli obiettivi di questo upgrade sembrano essere quelli di abbassare i costi per transazione e di ridurre i relativi tempi di attesa, decisamente due cose buone per il bitcoin.

Solo nel 2017 il bitcoin ha fatto un salto del +150% e adesso con il nuovo upgrade non è difficile immaginare alta volatilità.

Il 21 luglio 2017 viene rilasciato il nuovo upgrade provvisorio SegWit2x che verrà utilizzato fino al 31 luglio.  Se tale software viene distribuito da più del 80% dei “minatori” di bitcoin allora molto probabilmente potremmo assistere ad un rafforzamento della criptovaluta che potrebbe far schizzare i prezzi alle stelle. Se ciò non accadesse si ipotizza uno scenario decisamente turbolento e instabile che potrebbe dar luogo alla nascita di due tipi di bitcoin con le relative conseguenze sui mercati, ahimè non troppo prevedibili.

Attualmente, 21 luglio 2017 lo scenario è il seguente

Coindance SegWit2x

Praticamente l’87.8% dei minatori di bitcoin è propenso per l’upgrade con il SegWit2x e questo mi spinge ulteriormente ad investire al rialzo sul Bitcoin.

La mia posizione Long sul bitcoin 

Io infatti mi aspetto un innalzamento dei prezzi e pertanto ho aperto con Plus500.it una posizione Long sul Bitcoin che per adesso già mi sta trasformando 250$ in 700$ in meno di 3 giorni, e credo che la terrò aperta fino a dopo il primo agosto perché voglio provare a sfruttare il momento. Male che vada perderò il mio investimento, ma le aspettative di crescita sono decisamente superiori a quelle di perdita in caso di crollo della criptovaluta.

Il bitcoin sembra che apparentemente si muovi in modo randomico, senza alcuna logica di base, ma in realtà qualche logica pare che ci sia, e scopriamola insieme.

Prima di continuare ti invito a dare un occhiata alla capitalizzazione globale delle criptovalute nel 2017

Certo è difficile stabilire, come invece lo è per il forex, quali possono essere le news di mercato che vadano ad influenzare l’andamento del bitcoin. Nel forex ad esempio, un innalzamento dei tassi tende a far alzare il valore della relativa valuta. Per le criptovalute, come per i bitcoin, adesso non abbiamo tanto su cui poterci basare, ma una cosa è certa, alcune regole della price action sembra che vengono rispettate.

Partiamo con Fibonacci.

Come potete vedere nel grafico daily del bitcoin, partendo da un minimo assoluto ad un massimo assoluto non è difficile osservare come ultimamente il prezzo del bitcoin sia andato proprio a testare il 50% di Fibonacci raggiungendo un minimo per poi ripartire. Poco prima, nel mese di giugno, è andato a testare con assoluta precisione il livello 38.2%. Il fatto di non aver superato il 0.00% dopo il ritracciamento al 38.2% ma di aver fatto una correzione poco sopra al 23.6% per poi dirigersi con velocità al 61.8% e quindi rimbalzare con decisione al rialzo, mi fa pensare che il prossimo target che ci possiamo aspettare è quello in area 3667.18 corrispondente all’estensione del 127.2% per poi raggiungere il target 2 e più ambito in quanto resistenza psicologia in area 4000.00 corrispondente al 141.4% dell’estensione di Fibonacci.

Un bel balzo oserei dire, ma dalle criptovalute come il bitcoin c’è da aspettaresi questo ed altro.

Io utilizzerò questi due target non come dei take profit ma come dei livelli sui quali piazzare eventualmente degli stop loss in profitto, un pò come dei punti di trailing stop in quanto a mio avviso livelli chiave.

Altra osservazione da fare è quella relativa alla media mobile esponenziale a 200 periodi, o con più precisione a 185 periodi. Tale media sembra essere utilizzata come supporto e anche essa viene rispettata con assoluta precisione ed è pertanto da considerarsi adesso come il miglior supporto.

Con questo non voglio influenzare nessuno, ma semplicemente mostrare la mia idea di trading e far presente che chiunque voglia seguirla lo farà esclusivamente a proprio rischio e pericolo sollevandomi da qualsiasi responsabilità per eventuali perdite maturate.

Ultimi aggiornamenti sulle previsioni per il Bitcoin

Un gruppo di minatori (una minoranza) ha deciso di seguire un nuovo protocollo che darà ovviamente luogo ad un fork ovvero alla nascita di una nuova criptovaluta che sarà il Bitcoin Cash, che permetterà i minatori di poter estrarre il bitcoin non più in blocchi da 1 mega come continuerà ad accadere per il bitcoin ma in blocchi da 8 mega. Come dicevo, sembra proprio che si tratta di una minoranza di minatori e che quindi il bitcoin non dovrebbe subire nel lungo termine forti ribassi. Si pensa ad eventuali correzioni che potrebbero far perdere qualcosina al bitcoin ma dovrebbe trattarsi di correzioni temporali. Se il gruppo che genera il fork sarà talmente esiguo e se non ci saranno tanti exchange che introdurranno il bitcoin cash dal 1 agosto 2017, credo proprio che il bitcoin potrebbe subire un fortissimo apprezzamento, conseguenza del fatto di aver superato un bell’ostacolo. Staremo a vedere.

Attenzione: potrebbe essere che soprattutto martedi 1 agosto in prossimità delle ore 14:00 (ora italiana), orario previsto per il fork, molti inviestitori possano decidere di chiudere posizioni sui bitcoin con conseguente crollo temporaneo di BTC/USD. Una chiusura di queste posizioni potrebbe coincidere con l’apertura di posizioni su altre criptovalute, una tra tutte è l’Ethereum. Vi invito ad osservare pertanto la quotazione dell’Ethereum in prossimità del fork per vedere che tipo di balzi subirà. Già in serata di lunedì 31 luglio abbiamo visto ETH/USD passare dal -4.00% al +2.00% … che il fork del bitcoin possa essere un altro acceleratore di crescita dell’Ethereum ??? Staremo a vedere!

Il giorno 1 agosto 2017 è stato programmato il primo importante upgrade per i bitcoin, data che sta spaventando moltissimi investitori i quali non sanno cosa aspettarsi. Alcuni sono pessimisti e pronti a vendere e a chiudere le posizioni rialziste pensando che il nuovo upgrade possa penalizzare la criptovaluta, altri, gli ottimisti, invece credono che il bitcoin possa trarre solo benefici da questa operazione di upgrade. Gli obiettivi di questo upgrade sembrano essere quelli di abbassare i costi per transazione e di ridurre i relativi tempi di attesa, decisamente due cose buone per il bitcoin. Solo nel 2017 il bitcoin…

Score

Globale

Voto Utenti : 4.63 ( 2 voti)

Claudio Autiero

Trader indipendente di Criptovalute
x

Check Also

Tokenstars ACE

ICO TokenStars: Criptovaluta che assegna Token alle persone

Questa ICO è davvero interessante. Un progetto innovativo il cui obiettivo è quello di dare un valore alle persone assegnando loro dei token, gli ACE. Si definiscono come la prima agenzia di gestione di talenti basata sulla blockchain. Una ICO ...