Home / Grafici RENKO: cosa sono e quali strategie di trading applicare

Grafici RENKO: cosa sono e quali strategie di trading applicare

Cosa sono i grafici RENKO

I grafici RENKO sono un particolare tipo di rappresentazione grafica del movimento dei prezzi di un qualsiasi strumento finanziario completamente indipendente dal tempo.

A differenza delle classiche candele giapponesi che si formano in base al time-frame selezionato, le candele RENKO non dipendono dal tempo ma solo dallo spazio, ovvero dai livelli di prezzo.

Le sue candele non si chiamano candele ma si chiamano bricks ovvero mattoncini. La dimensione di ogni brick è decisa dal trader e può essere fondamentalmente di due tipi: fissa o variabile.

Si parla di dimensione fissa quando il trader imposta esattamente il numero di pips di cui deve essere costituito ogni singolo mattoncino che di conseguenza rappresenta anche il valore in dollari acquisito da ogni mattoncino.

Si parla invece di dimensione variabile quando i bricks vengono impostati in base all’ATR (Average True Range), ovvero in base alla volatilità.

Nel video che segue ti spiego nei dettagli come andare ad impostare un grafico RENKO sulla piattaforma di trading Tradingview e, ti invito a guardarlo tutto perché alla fine ti spiego anche una strategia di trading con i grafici RENKO che a me sta dando grandi soddisfazioni e che ho deciso di condividere con te che mi stai seguendo.

Come sempre ricordo che io non ti sto dando dei consigli finanziari, non ti sto invitando a seguire le mie idee, i miei studi, ma semplicemente li sto condividendo e starà a te decidere di seguirli o meno, sollevandomi da qualsiasi responsabilità.

 

Setup dei grafici RENKO a dimensione fissa o variabile in base alla volatilità

Come avrai quindi appreso dal video, si tratta di mattoncini indipendenti dal tempo che si possono formare in 1 secondo, piuttosto che in un minuto o in 1 ora o 3, 4, 5 ore o in giorni, dipende praticamente dalla volatilità del mercato dello strumento finanziario considerato. Il tempo non importa, ciò che interessa per la formazione di ogni brick è il numero di pips.

Se impostiamo un grafico RENKO con mattoncini a dimensione fissa pari ad esempio a 3, vorrà dire che ogni mattoncino si formerà ogni volta che il prezzo si sarà mosso di 3 pips in una determinata direzione. Sarà ad esempio verde se si muoverà al rialzo, sarà invece rosso se invece i 3 pips saranno verso il basso, ma questo dipende da come abbiamo impostato i colori.

Sulla tradingview, facendo doppio click su un mattoncino RENKO qualsiasi, accediamo alla parte delle impostazioni. Nella scheda “stile” possiamo decidere se impostare i mattoncini in modalità tradizionale, e quindi a dimensione fissa o in modalità variabile e quindi in base all’ATR.

RENKO setup

Scegliendo “tradizionale” andremo ad impostare le dimensioni fisse per ognuno dei mattoncini, mentre, scegliendo ATR andremo ad impostare una dimensione per ogni mattoncino che dipende dalla volatilità attuale del mercato.

In quest’ultimo caso, dipendendo dalla volatilità del mercato, poiché, la volatilità stessa varia in base al time frame scelto, vorrà dire che in base alla scelta del timeframe varierà anche il grafico RENKO, ma questo non perché i mattoncini seguiranno le tempistiche del timeframe, ma perché la volatilità varia a seconda del time frame impostato.

Esempio: se impostiamo il grafico RENKO del DAX (DEU30 sulla tradingview) e impostiamo un time frame a 15 minuti, ci rendiamo conto che la volatilità del DAX in un TF di 15 minuti è di circa 20, e quindi ogni mattoncino si formerà ad ogni variazione di 20 pips. Se cambiamo timeframe e andiamo ad esempio in daily, ci accorgiamo che la volatilità media del DAX nel daily è di circa 120 pips, ma ovviamente ci sono giorni in qui è maggiore ed altri in cui è minore, ma grosso modo questo è l’ordine di grandezza della volatilità media del DAX. Questo comporterà che in un time frame daily, ogni mattoncino del DAX sarà costituito da circa 120 pips.

Tutto chiaro?.

Nel video qui sopra avrai sicuramente potuto osservare una strategia di trading con i grafici RENKO che io stesso utilizzo e che davvero è estremamente performante. Mi permette di individuare in modo inequivocabile i livelli in cui mettere i miei stop loss, il livello di prezzo al quale entrare e il livello di prezzo al quale uscire dal mercato. Se ho queste informazioni in  modo preciso, sono riuscito a togliere dalla mia testa tutti quei problemi legati alla psicologia. Una volta raggiunto lo stop loss, si esce, punto e basta e si pensa ad un altra operazione senza rimurginare quella precedente. Gli stop ci stanno e fanno parte del trading, quello che bisogna fare è di cercare di renderli minimi, e di lasciar correre i profitti, e questa strategia ce lo permette, perché come vedi, sappiamo a priori dove mettere lo stop loss, ma non conosciamo dove piazzare il take profit che può essere anche molto lontano dal livello di prezzo di apertura perchè se siamo riusciti a beccare l’inizio di un bel trend, allora conquisteremo davvero un cospicuo numero di pips e di conseguenza di soldi.

Strategia di trading su un grafico RENKO

 

Grafico RENKO: strategia

Nell’immagine qui sopra, come vedi ho indicato in verde i livelli nei quali entrareLong e in rosso quelli in cui entrare short e come puoi vedere i risultati sono a dir poco evidenti. E tra l’altro ho tralasciato le operazioni al di sotto della media mobile a 240 periodi, che sarebbero comunque andate in profitto.

Si tratta di un grafico RENKO del DAX impostato con ATR a 14 periodi che attualmente mi fornisce la dimensione di ogni mattoncino pari a 22.5 pips.

Grazie al grafico RENKO siamo in grado quindi di togliere tutti quei rumori di fondo che in genere ci danno le candele giapponesi e di operare ignorando il tempo e tenendo in considerazione solo i livelli di prezzo più battuti, quelli più interessanti per il trader.

Come puoi vedere risulta anche più semplice tracciare supporti e resistenze su un grafico RENKO.

Questa è solo una strategia che utilizzo nei grafici RENKO, ma nel mio corso di trading per principianti, ne analizzo anche altre che vanno ad arricchire le mie opportunità di trading e mi permettono di impostare la migliore strategia in base alle attuali condizioni di mercato.

Spero che tu abbia apprezzato questo ennesimo contenuto gratuito, permettimi di dire “di valore” e se è così ti invito a condividerlo con chi conosci e a registrarti al mio canale YouTube oltre ovviamente a mettere un bel Like.

Ti saluto e alla prossima.

 

Cosa sono i grafici RENKO I grafici RENKO sono un particolare tipo di rappresentazione grafica del movimento dei prezzi di un qualsiasi strumento finanziario completamente indipendente dal tempo. A differenza delle classiche candele giapponesi che si formano in base al time-frame selezionato, le candele RENKO non dipendono dal tempo ma solo dallo spazio, ovvero dai livelli di prezzo. Le sue candele non si chiamano candele ma si chiamano bricks ovvero mattoncini. La dimensione di ogni brick è decisa dal trader e può essere fondamentalmente di due tipi: fissa o variabile. Si parla di dimensione fissa quando il trader imposta esattamente…

Score

GLOBALE

Voto Utenti : 4.9 ( 3 voti)
This website is not part of Facebook or Facebook Inc. Additionally, this website is not endorsed by Facebook in any way, Facebook is a trademark of Facebook Inc.
risk warning
piattaformetrading footer